Cartonati - Per i più piccoli - Primi lettori - Per i più grandi


Tom Baker
Il ragazzo che prendeva a calci i porcelli


Un ragazzino di tredici anni è davvero cattivo, molto di più, è assolutamente perfido: nella sua testa elabora pensieri di morte per le sue vittime (e cerca le forme più elaborate e contorte per eliminarle). Detesta tutti gli uomini, compresa la sorella che tortura prendendo a calci il suo maialino salvadanaio. Il libro è davvero divertente, di uno spirito assolutamente inglese, esilarante non solo i ragazzini. Lo stile horror a cui l'autore si abbandona è in realtà la presa in giro dei classici del genere.


Il ragazzo che prendeva a calci i porcelli di Tom Baker
Traduzione di Pietro Meneghelli, illustrazioni di David Roberts
Pag. 134, Euro 8.00 - Edizioni Fazi (Fazi Tascabili n.14)
ISBN 88-8112-319-3



Un'immagine

Quando l'acqua stava per bollire, Robert infilò la giacca di pelle. Poi preparò il tè e si concesse due cucchiai di zucchero. E mentre sollevava la tazza udì un suono di voci che venivano verso casa. Sua madre e Nerys si stavano avvicinando. Con molta attenzione, Robert versò il suo tè dentro il cassetto in cui stavano coltelli e forchette e uscì di casa in silenzio dalla porta posteriore. C'era qualcosa che doveva fare.


© 2002, Fazi Editore


il libro successivo...




5 aprile 2002