FUMETTI

Vauro
Premiata macelleria Afghanistan
Vignette dalla guerra

"Questo libro è dedicato a Parnion, vignettista clandestino afghano, che nel febbraio 2001 colorò i disegni che avevo fatto sulle pareti del padiglione per i bambini dell'ospedale di Emergency a Kabul."

Vauro Senesi rappresenta una particolare categoria di vignettisti: non aspira tanto a far ridere per alleviare la pesantezza della vita dei lettori, quanto a suscitare indignazione e rabbia, pur nel sorriso, e a far riflettere i tanti distratti che si fanno attraversare dagli orrori che ci circondano senza rimanerne turbati. La matita di Vauro crea, in questo libro, un vero resoconto del viaggio compiuto in Afghanistan e che aveva già prodotto il bellissimo Afghanistan anno zero, scritto in collaborazione con Giulietto Chiesa. Le vignette sono suddivise in sezioni: "Prima dell'11 settembre. Terrore quotidiano in Afghanistan", "Prima dell'11 settembre. Terrore quotidiano in Palestina", "11 settembre. Terrore negli Usa", "Vignette dall'Afghanistan", "Vignette di ritorno dall'Afghansitan".
Sono i bambini, le donne, i perdenti a essere rappresentati e le parole che accompagnano il disegno, creano uno scarto logico che è appunto ciò che suscita il sorriso e, nello stesso tempo, la reazione indignata del lettore. Ci sono molti modi per manifestare il proprio impegno civile da parte di intellettuali e giornalisti, questo è di certo uno dei più efficaci.

Premiata macelleria Afghanistan. Vignette dalla guerra di Vauro
Prefazione di Ettore Mo
Pag. 126, Euro 8,00 - Zelig (Futura)
ISBN 88-8729-172-1

Una vignetta



© 2002 Zelig editore


Di Grazia Casagrande
e Giulia Mozzato


15 febbraio 2002