NARRATIVA - NARRATIVA ITALIANA - SAGGISTICA - VIAGGI
NARRATIVA
Sergej Bolmat
I ragazzi di San Pietroburgo

"All'improvviso in fondo al corridoio, proprio di fronte al volto di Marina, avvampò nel buio una piccola stella di fuoco. Dal centro del fuoco schizzò qualcosa di allungato, arrotondato in punta, che iniziò in silenzio ad avvicinarsi."

Irvine Welsh
Colla

"Videro dei bambini, dovevano avere sui dieci anni, che giocavano a pallone. Billy ripensò a loro quando erano così. Considerò come il tempo ti squarcia, ti strappa le viscere e dopo le impietrisce e non fa altro che sbeccarle piano piano."


NARRATIVA ITALIANA
Angelo Cannavacciuolo
Il soffio delle fate

"Quella, aveva tutta l'aria di essere una giornata tranquilla per quanto tranquille potevano essere le giornate a Sarajevo. Ma a renderla tale era quel banco di nebbia insinuatosi giù dal cielo come il respiro di un dragone, che rendeva impossibile dalle colline centrare i consueti bersagli."
Elena Ferrante
I giorni dell'abbandono

"Cominciai a cambiare. Nel giro di un mese persi l'abitudine di truccarmi con cura, passai da un linguaggio elegante, attento a non urtare il prossimo, a un modo di esprimermi sempre sarcastico, interrotto da risate un po' sguaiate."

SAGGISTICA


I nuovi strumenti del comunicare

"Il paradigma della rete rende conto appropriatamente dell'"oggetto" comunicativo per eccellenza: il testo. L'idea di un intreccio, di un reticolo organizzato di elementi è rintracciabile in modo evidente nella struttura ipertestuale, che connota il testo elettronico, sia nella sua forma off line, sia nella sua dimensione web"


Francesco Gesualdi
Manuale per un consumo responsabile
Dal boicottaggio al commercio equo e solidale

"Tra le funzioni economiche che svolgiamo, quella che sembra giocare un ruolo determinate per il sistema è il consumo. Tant'è che su nessun altro aspetto della vita siamo così insistentemente e dispendiosamente guidati."


VIAGGI

Stefano Malatesta
Il Grande Mare di Sabbia
Storie del deserto

"Fuori di quel terreno paludoso tornava il deserto ora ridiventato ostile e i nomadi sopravvissuti avevano cominciato ad adottare un modo di vita sedentario, servendosi di tecniche miste per sopravvivere."


Théodore Monod
Il viaggiatore delle dune

"Ecco, avanza il crepuscolo; il vecchio nemico si tuffa finalmente nelle brume violette dell'occidente. Ecco l'ora benedetta fra tutte, nel deserto. Il tramonto, ancora tutto colorato di rosa e d'oro, si stempera già sotto il velo dell'oscurità che si opacizza."


1 febbraio 2002