Jean-François Bouvet
La strategia del camaleonte
La simulazione nel mondo vivente

"Il mondo visto dall'essere vivente è un gigantesco caleidoscopio di immagini che nel migliore dei casi si sovrappongono, ne peggiore si giustappongono - cosa che finisce per demoltiplicare l'apparenza. È la pluralità del mondo guardato. Se la somma delle apparenze avesse una superficie, la si immaginerebbe infinitamente superiore a quella della Terra."


Andrea Carraro
La lucertola

"La lucertola è ancora immobile e io faccio sempre più fatica a tenere gli occhi aperti con questa luce accecante. Se allungassi una mano, o battessi forte il pugno sul muro, magari scapperebbe via: ma l'evento così sarebbe pilotato."


Bruno Fornara
Geografia del cinema
Viaggi nella messinscena

"Dunque, un film è (di solito) un ambiente narrativo, sonoro e visivo, ad alto tasso di impressione di realtà. È lavoro sul tempo e sullo spazio, scomposizione di una scena complessiva in una serie di inquadrature girate e messe in sequenza in maniera tale, se il film è girato alla maniera classica, da non far notare allo spettatore i passaggi, gli stacchi, il lavoro di scomposizione e ricomposizione."



Lia Levi
L'albergo della Magnolia

"L'Albergo della Magnolia ha rappresentato il mio vero modo di essere, quello prima della tempesta."



Cécile Ines Loos
La morte e la bambola

"Con gli occhi sgranati la bambina fissa immobile il pastore, gli occhi, il naso, le rughe, la bocca, i baffi che spiovono storti. Ma non c'è alcuno spiraglio. Solo il peccato e la legge."

30 novembre 2001