Julie Parsons
L'entomologa

"Anna era un succhianettare, pensò Michael. Ecco cos'era. Una farfalla, che affondava il suo splendido corpo nel dolce cuore di un fiore. E come una farfalla aveva il suo habitat consueto, zone familiari in cui mangiare."

Cosa può accadere a una donna che conosce perfettamente il mondo degli insetti, ma non altrettanto quello degli uomini? Probabilmente si metterà nei guai. Specialmente se la sua normale, regolare, tradizionale vita sarà sconvolta all'improvviso da una serie di eventi drammatici e imprevedibili. Anna Neale, di professione entomologa al Museo di storia naturale di Dublino, sposata felicemente con David, un avvocato, e proprietaria di una bella casa borghese, si trova all'improvviso di fronte a una situazione del tutto nuova: il marito muore (curiosamente per choc anafilattico dovuto alla puntura di un'ape), deve lasciare la sua abitazione a causa dei debiti dell'uomo, di cui non era a conoscenza, e inoltre scopre che David (apparentemente consorte integerrimo) l'aveva tradita ripetutamente nel corso degli anni. Un trauma terribile per una donna abitudinaria e sicura di sé come Anna. Ma il peggio deve ancora arrivare, nelle vesti di Matthew Makepiece, un uomo affascinante disposto ad acquistare la sua casa. Anna non sa che dietro a quell'aria tranquillizzante, di macho ricco e vincente, si nasconde un personaggio pericolosissimo (Michael Mullen), trafficante di droga, usuraio e assassino, che ha scelto proprio lei come prossima vittima.
Trasferitasi nell'attico dublinese di Matthew, Anna lentamente scopre che la realtà non è sempre come sembra, che il marito forse non è deceduto per un incidente casuale, che Matthew ha già frequentato altre vedove i cui mariti sono morti accidentalmente. E quando il suo brillante compagno le regala un gioiello con una farfalla Hilara maura incastonata, Anna, che conosce le abitudini "di coppia" di questo insetto, comincia a capire il progetto terribile di quell'uomo...
Un thriller psicologico costruito con i ritmi giusti e gli ingredienti tradizionali, in un crescendo di suspense. Potrebbe essere, per chi non conoscesse l'autrice e i suoi romanzi precedenti, accomunato ai titoli di Thomas Harris e James Patterson (notissimi in Italia). Con in più una connotazione "gotica" del tutto personale.



L'entomologa di Julie Parsons
Titolo originale: The Courtship Gift

Traduzione di: Sara Caraffini
351 pag., Lit. 32.000 - Edizioni Longanesi (La Gaja Scienza)
ISBN 88-304-1863-3





Le prime righe

1


MICHAEL li aveva osservati entrambi per settimane. L'uomo e sua moglie. Li aveva spiati nell'alta casa di mattoni rossi situata nella strada trafficata e il cui retro si affacciava sul fiume. Restava immobile nel parco sulla riva opposta, vedeva le sagome indistinte mentre si affaccendavano in questa o quella stanza. L'uomo alto e magro, i capelli grigi, il viso scarno e segnato. La donna, più giovane, con gambe lunghe, vita stretta e seni tondi come mele intravisti solo una volta, mentre lei usciva dalla doccia e allungava la mano verso una salvietta.
Li aveva osservati a casa e al lavoro. Aveva visto l'uomo lasciare l'auto nello spazio riservato del parcheggio a più piani e raggiungere rapidamente l'ascensore, un fascio di carpettine grigie sotto il braccio, la ventiquattrore che sbatteva contro la gamba. Aveva visto la donna uscire di casa correndo, con una pila di libri e un grosso cesto di vimini. L'aveva vista fissarli con una cinghia al portapacchi di una vecchia bicicletta, canticchiando a bocca chiusa mentre s'infilava i guanti e calcava un morbido berretto di lana sui capelli biondi.

© 2001, Longanesi Editore


L'autore
Julie Parson è nata nel 1951 in Nuova Zelanda e lì ha vissuto fino all'età di dodici anni, quando ha fatto ritorno nel suo paese d'origine, l'Irlanda. Dopo la laurea in scienze sociali, ha intrapreso la carriera di produttrice televisiva a cui ha rinunciato dopo il successo ottenuto con L'ultima vendetta per dedicarsi completamente alla narrativa.

Di Grazia Casagrande
e Giulia Mozzato




27 luglio 2001