Dacia Maraini
Fare teatro. 1966-2000

"Facendo teatro si può cambiare il mondo? forse no, ma si può aiutare qualche testa a riflettere, si può risvegliare qualche coscienza, si può suscitare qualche nuovo pensiero, qualche sospetto, qualche moto di sdegno o di protesta."


Aksel Sandemose
Il mercante di catrame

"Si sapeva di lui quello che non si può fare a meno di sapere, in una società in cui tutti sono schedati. Si riuscì a scoprire anche che un tempo aveva lavorato parecchio nel commercio del legname e che poi era stato grossista a Oslo per qualche anno. Comprava e vendeva catrame, diceva la gente."


Fulvio Tomizza
La visitatrice

"Rimasi come tramortito, ma il mio interno era attanagliato da un'infantile paura, come mi fosse stata narrata una spaventevole fiaba di cui venivo a scoprire di essere io il protagonista."


Roberto Vecchioni
Le parole non le portano le cicogne

"Ogni parola ha mille, infiniti significati: perduti, nascosti, lì lì per nascere, già viventi. E in ogni significato ci siamo noi tutti che li abbiamo voluti: e in ogni significato, anche nel più piccolo, c'è un senso, un motivo."



2 giugno 2000