Ricerca avanzata

Recensioni


    • La ragazza e l'inquisitore di Riesco Nerea


      Un libro che a me personalmente è piaciuto molto, scritto con la passione immaginifica di una grande artista. Ambientato negli spaventosi anni in cui l'Europa era stretta nella morsa della follia della persecuzione delle streghe, mi è piaciuto vedere la protagonista crescere dentro, scopre di valere qualcosa, di poter cavarsela, di essere capace di vivere senza stare all'ombra della donna che l'ha cresciuta. Il romanzo, paragonabile senza problemi a un vero e proprio Bildungsroman, è un esempio di scrittura creativa, spigliata, frizzante, briosa. La struttura dei capitoli ricorda addirittura uno dei più importanti scritti a proposito della persecuzione delle streghe: il Malleus Maleficarum. Tra parentesi, complimenti alla traduttrice per aver risolto magistralmente il gioco di parole insolubile del Maggio odoroso è qui...



      Scritto da Yaris, mercoledì 9 luglio 2014

        Segnala abuso

    • La ragazza e l'inquisitore di Riesco Nerea


      Questo libro è il mio preferito in assoluto, amo la struttura della storia, ma soprattutto amo ciò che la storia ci comunica. Una bellissima storia con una storia che parla del valore dell'amicizia, del perdersi per poi ritrovarsi, del continuo cercarsi, dell'amarsi a prescindere dei giudizi e pregiudizi della nostra società, dell'amore che nasce tra due persone che mai avrebbero normalmente potuto o dovuto conoscersi, ma che nel momento giusto non possono far altro che innamorarsi. In una società come la nostra in cui giudichiamo le persone per come appaiono e non per ciò che sono, questo libro va nella direzione opposta forse per questo provo per esso un amore totale. Bellissimo



      Scritto da Maury, martedì 31 dicembre 2013

        Segnala abuso
Già iscritto?
Iscriviti