Ricerca avanzata

Recensioni


    • Ciò che inferno non è di D'Avenia Alessandro


      Ingredienti: un sacerdote che non si rassegna al male dell’uomo, un quartiere di Palermo omertoso e degradato, l’estate del 1993 con la città ben salda nelle mani della mafia, un 17enne spettatore-narratore della poesia dei bambini, delle donne, dei sognatori. Consigliato: a chi vuol conoscere le tante sfumature dell’inferno in terra, a chi cerca “un posto dove scappare dentro”.



      Scritto da angebet, domenica 5 novembre 2017

        Segnala abuso

    • Ciò che inferno non è di D'Avenia Alessandro


      Non pensavo fosse possibile superare il coinvolgimento di "Cose che nessuno sa" invece questo libro è molto di più. E' un'opera che mi ha fatto piangere, mi ha molto emozionato e mi ha aiutato a dissotterrare quel posto dove la vita è più vita, mi ha fatto desiderare trovare più coraggio per questa vita, ma mi ha anche regalato un posto fatto di parole dove rifugiarmi quando non riesco proprio a sopportare la realtà quotidiana. Un grande dono è questa bellissima Opera



      Scritto da silvi73, giovedì 1 gennaio 2015

        Segnala abuso

    • Ciò che inferno non è di D'Avenia Alessandro


      Questo libro mi ha lasciato "quel non so che di" che faccio veramente fatica a farne la recensione. Attratta dalla bellissima copertina e dalla trama, quello che leggo è una specie di lunga introspezione di personaggi, situazioni, contesti che seppur apprezzabili, a volte si scostano, a mio avviso, dalla narrazione. Se leggendo "A testa alta. Don Giuseppe Puglisi, storia di un eroe solitario" mi sembrava di essere dentro la storia e di viverla, qui invece sono stata colpita da tantissime riflessioni, ma purtroppo nella storia non ci sono mai entrata.



      Scritto da Streghetta, venerdì 14 novembre 2014

        Segnala abuso
Già iscritto?
Iscriviti