Ricerca avanzata

Nanoscritti

Purissima letteratura condensata! O – per dirla in maniera 2.0 – una sezione dedicata alla tweetteratura: riassumete in 451 caratteri i vostri libri preferiti, togliendo tutto ciò che non è essenziale, e facendo di brevità virtù. Ricordate: 451 caratteri. Come i gradi farenheit necessari a fare un bel falò di tutto ciò che è di troppo.

    • Tutto Zanardi di Pazienza Andrea

        Segnala abuso

      Zanna bianca? No, zanna e basta: un naso come un rostro per fendere l'aria e offendere il prossimo. Zanardi è un condensato degli anni Ottanta peggiori, e un anticipo sul vuoto che verrà. Gesta efferate nella Bologna post settantasette, redente da un gesto artistico di nitore chirurgico: è il segno di Pazienza, disegnatore monstre e indagatore di incubi dai quali ancora cerchiamo di svegliarci. Que viva zanna!

      Scritto da Q3ttola, mercoledì 24 aprile 2013

    • Il Il piccolo libro di Twitter di Collins Tim

        Segnala abuso

      Un travolgente e ininterrotto flusso di coscienza: Twitter. Un illimitato cordone ombelicale che collega milioni di utenti di tutto il mondo. I dieci comandamenti twitter: partecipa, condividi, twitta solo quando hai qualcosa da dire, non dividere più messaggi in un tweet, non spammare, non copiare ma ritwitta, evita atteggiamenti da bimbominkia, non rispondere con link al tuo blog, non cercare di farti notare da un VIP, non confondere @ con #.

      Scritto da da', martedì 14 maggio 2013

    • 1Q84. Libro 1 e 2. Aprile-settembre di Murakami Haruki

        Segnala abuso

      Aomame e Tengo, si innamorano a soli dieci anni. La vita li divide e i due si perdono ma non si dimenticano. Aomame diventa una spietata vendicatrice di donne che hanno subito violenza dagli uomini. Tengo deve riscrivere per un concorso l’originale e misterioso romanzo di un’adolescente La crisalide d’aria. In un mondo che si trasforma minacciosamente sotto la luce di due lune, i loro destini incroceranno i Little People nel 1984 diventato 1Q84.

      Scritto da giulia, lunedì 20 maggio 2013

    • Il Il fondo corporeo dell'anima di Interlandi Giancarlo

        Segnala abuso

      Il romanzo narra la strana odissea d’un insoddisfatto e anonimo travet che decide, all’improvviso, di ribellarsi all’alienante routine della quotidianità e di cominciare a vivere alla grande, cercando di realizzare fino in fondo i propri desideri e finendo così, fatalmente, per precipitare nel vortice del peccato e dell’autodistruzione.

      Scritto da Girlo, mercoledì 22 maggio 2013

    • Priscilla di Anguissola Giana

        Segnala abuso

      Priscilla studia danza alla Scala e sogna di diventare una grande ballerina, ma deve fare i conti con le difficoltà economiche della sua famiglia, le tensioni tra i genitori, le compagne sleali. Sarà un piccolo gesto generoso a farle conoscere un uomo (o angelo?) che vuole ricompensarla esaudendo tutti i suoi desideri. Mentre a teatro si prova "Lo Schiaccianoci", Priscilla riuscirà a cambiare molte vite, inclusa la sua.

      Scritto da Chiaramara, mercoledì 5 giugno 2013

    • La La porta rossa del paradiso di Rapisarda Martina

        Segnala abuso

      Julia ha 19 anni, vive a Boston dove frequenta la Harvard University. Si è trasferita con la famiglia da Minneapolis quando, a suo padre, si è presentata la possibilità di dirigere lo studio legale di cui è socio, nel New England. Completamente sfiduciata nell'amore e negli uomini, verrà travolta da emozioni e sentimenti di cui ne ignora perfino l'esistenza quando conoscerà Edward, il coach della squadra di football dell'università. Purtroppo non saranno rose e fiori, i problemi sono in agguato. Paure ed insicurezze infuocheranno gli animi e creeranno tensioni. L'inesperienza dovuta alla giovane età di Julia, e il passato tormentato di Edward, daranno del filo da torcere a questa coppia che, tra alti e bassi, ce la metterà tutta per coronare il loro sogno d'amore.

      Piace a 1 utente della community

      Scritto da romanziera, domenica 13 ottobre 2013

    • Il quaderno dei giorni di Fazzari Giuliano

        Segnala abuso

      Sfogliando il “quaderno dei giorni” si intuisce subito: chi scrive è anche pittore. Infatti come l'artista che mescola colori per crearne di nuovi, Giuliano Fazzari ibrida il diario con la poesia in un’opera piena di immagini ed emozioni. Ognuno dei “giorni” raccontati da Giuliano è un quadro dipinto con colori semplici, ma capaci di rappresentare la vita in cui l’attesa diventa meraviglia, il fotogramma diventa film, l’immagine diventa pensiero.

      Scritto da moraser80, mercoledì 23 ottobre 2013

1 2 3 4 5  ... 
Già iscritto?
Iscriviti